Via Nomentana

Tutte le strade portano a Roma, Via Nomentana porta alla Cesarina.

Foto di Porta Pia - Roma

A chi sta leggendo, sarà sorta una curiosità:
come si arriverà alla Cesarina?
Trascuriamo, per un attimo, il Grande Raccordo Anulare,
uscita 11 Nomentana.
Parliamo, invece, dell’asse viario storico, la Nomentana.

La Via Nomentana, inizia da Porta Pia,
quella della “Breccia” che ha posto fine al dominio
secolare dello Stato Pontificio.
Ah, un attimo: la Porta è stata progettata da Michelangelo...
Uno stradone larghissimo e trafficatissimo, fiancheggiato
da ville prestigiose, ambasciate, parchi e hotel a molte stelle.

Antica immagine della zona Marcigliana


La Nomentana una strada speciale: è una delle grandi
“consolari” dello straordinario reticolo di comunicazione
inventato dai Romani, importante tanto quanto la più
famosa Via Appia...

La sua direzione è Mentana (Nomentum, all’antica) per
poi dirigersi, serpeggiando, ma con passo sicuro, verso Est.

Per chi non ha fretta e vuole fare un tuffo nell’arte, nella
storia, suggeriamo una sosta alla bellissima chiesa di
Santa Costanza con annesse catacombe di Sant’Agnese.
Sorprendente atmosfera!

Foto antica strada romana


Più avanti, quando Roma ha già allentato il suo caotico abbraccio,
all’altezza di Monte Sacro, ecco il suggestivo ed intatto ponte sull’Aniene, ponte romano fortificato in età medievale.

ammina cammina (circa una decina di chilometri) si arriva ad un
crinale e l’occhio può spaziare sulla campagna.
Qui si celano, quasi in sottovoce, le catacombe di Sant’Alessandro,
in un contesto archeologico di sontuosa, sconosciuta importanza.
E, così, proseguendo, è tutto un rimando ad infinite
tracce e romantici ricordi.

La Tenuta Cesarina è proprio vicina di casa di questi
importanti documenti antichi.

E‘ bello pensare che, nel buio della notte, le pietre interrate dal tempo,
ma ben vive nella loro memoria, si ritrovino e si raccontino,
come fanciulli in cortile, dopo una lunga vacanza...